Attività fisica in montagna: l’alpinismo

Attività fisica in montagna: l’alpinismo

Il concetto del superamento degli ostacoli per raggiungere l’obiettivo

Tra le innumerevoli attività sia estive sia invernali che ci offre la montagna, abbiamo l’alpinismo. L’alpinismo è la pratica sportiva che ha per oggetto e obiettivo il raggiungimento della vetta. Spesso si fa confusione tra alpinismo e arrampicata dove lo scopo è il superamento delle difficoltà rappresentate dalle peculiarità e irregolarità della parete rocciosa e il fatto di riuscire a superarle e arrivare a vedere la vetta. L’ascesa può avere luogo su pareti rocciose oppure su neve o ghiaccio o anche su percorsi misti. Ne esistono di due tipi, l’alpinismo in artificiale e l’alpinismo in libera. Nel primo, l’alpinista si supporta con chiodi, staffe e corde per procedere nella sua salita; nel secondo, invece, non è previsto l’impiego di nessuno strumento di aiuto. Le difficoltà che deve affrontare l’alpinista per raggiungere la vetta cambiano in base alla stagione naturalmente, sono legate principalmente alla temperatura e, in ambito invernale, ci può essere presenza di neve o ghiaccio. In entrami i casi, è fondamentale per l’alpinista essere dotato della giusta attrezzatura, a partire da un adeguato abbigliamento tecnico da montagna. A questo proposito, potrete trovare tutti i migliori prodotti e informazioni su www.mountainexperience.it.

Cosa si deve indossare per fare alpinismo in estate e in inverno

Premettendo che bisogna specificatamente analizzare le caratteristiche climatiche e la temperatura del luogo scelto, dovendo fare un discorso in linea generale per darvi delle indicazioni di massima, diciamo che se decidete di praticare alpinismo in estate il giusto outfit deve prevedere, oltre a idonee scarpe da climbing, occhiali da sole con lenti particolarmente forti nella schermatura dei raggi solari. Inoltre, è imprescindibile essere correttamente equipaggiati per mantenersi ben idratati. Ad esempio, Salomon Soft Flask Speed vi consente di bere rapidamente, senza disperdere anche involontariamente il tappo e nessun altro residuo del vostro passaggio nell’ambiente. Se l’alpinismo è praticato in un ambiente con temperature rigide e con presenza di neve o ghiaccio, la prima scelta da fare riguarda gli scarponi che devono essere in grado di proteggere i vostri piedi dal gelo ma al contempo essere elastici, nel senso di riuscire a farvi eseguire l’ascesa in parete senza appesantirvi eccessivamente oppure ostacolare i movimenti di piede e caviglia. Un altro accessorio molto importante è il casco, e questo indifferentemente se trattasi di scalata estiva o invernale, infatti il rischio maggiore è rappresentato dalla caduta di massi o pezzi di ghiaccio dall’alto. Prestate attenzione anche alla scelta dei vostri pantaloni, i quali saranno corti in presenza di temperature molto elevate e lunghi in inverno o comunque se la temperatura è bassa. In ogni caso, devono possedere la caratteristica fondamentale della traspirabilità, in mancanza della quale il vostro fisico suderà molto di più espellendo una quantità maggiore di liquidi, portandovi a un calo delle energie. Infine, seguendo sempre l’andamento delle temperature, si potrà indossare semplicemente una t-shirt di cotone, piuttosto che non potere fare a meno di una felpa o di un pile o di una giacca imbottita o antivento.

Alpinismo e i problemi legati all’alta quota

Occorre prestare particolare attenzione all’outfit per praticare l’alpinismo in alta quota che è definito tale quando porta a superare i 3000 metri sul livello del mare. Questa situazione non naturale diciamo per l’organismo umano, aumento il livello di difficoltà della scalata e può essere fatale sottovalutare alcuni aspetti ed accessori che è bene avere con sè. Innanzitutto, anche se la vostra escursione avviene in estate, tenete ben presente che l’altitudine che raggiungerete vi condurrà in un ambiente invernale anche in piena estate. Ancora di più vi scontrerete con il freddo rigido se la stessa escursione in alta quota verrà effettuata nei mesi autunnali o invernali. Oltre a scarponi, giubbotto termico, pile, anche le calze e l’abbigliamento intimo sono determinanti per proteggervi adeguatamente dal gelo. Sono consigliate calze e intimo tecnico o in lana merino. Inoltre, non trascurate la qualità di guanti e copriguanti e non dimenticate di scegliere pantaloni antipioggia oppure di portare con voi dei copripantaloni impermeabili.